animierter (opacity) Doppeladler
Festung mit IR59 Emblem

COMPAGNI D'ARME SUL FRONTE SUD-OCCIDENTALE

"Tradizione non è culto delle ceneri ma custodia del fuoco" (Gustav Mahler et al.)
“Tradizione e cameratismo devono andare insieme”

I contributi che seguono sono estratti dagli scritti commemorativi del comando militare  di Salisburgo (1963-2013), e rappresentano i  4 rispettivi corpi d’armata  nel loro significato  militare storico e attuale. Editore. BMLVS (2O13); Redazione: MilKdo S, Vienna: Heeresdruckzentrum (Centro stampa dell‘Esercito - Autorizzazione alla stampa concessa amichevolmente).

»Der Rainerbund – ein langjähriger Partner des MilKdo S
(Il Rainerbund:  un  partner di lunga data  del comando militare di Salisburgo)

Il Reggimento di Artiglieria da campo Numero 41, il Battaglione Imperial-regio di Schützen volontari Salisburghesi, il Reggimento di Fanteria Numero 59 Rainer, e i Reggimenti  di Schützen imperiali hanno sofferto e combattuto  da fedeli commilitoni su diversi fronti, come il fronte dei Carpazi, della Carnia, delle Dolomiti e nelle battaglie dell’Isonzo. In loro memoria e tenendo conto delle due citazioni precedenti, le associazioni tradizionali e i successori dei reggimenti citati - come il Rainerbund di Salisburgo, l’Associazione di Artiglieri, gli ex Schützen volontari e gli Schützen imperiali di Salisburgo - vogliono rinsaldare e rafforzare i loro legami, presentandosi insieme sul sito del Rainerbund di Salisburgo.

»Der Artilleristenbund und das Militärkommando Salzburq
(L’associazione di Artiglieri e il comando militare di Salisburgo)

»Ehemalige k.k. Freiwillige Schützen Salzburg 
(Ex Schützen Imperial-regi volontari​​)​​

»Kaiserschützen SalzburgSchützen 
(Schützen imperiali di Salisburgo)